La Mascotte

Presentazione dell´azienda

Ritorna alla Home Page
Informazioni sull´azienda
E-mail
info@cormorano.net




























Prima abitata dai Siculi e probabilmente anche dai Fenici, fu la seconda colonia dei Corinzi nel 734 a.C. Si chiamò Siracusa per una sua palude della zona limitrofa dal nome Syraka e, attraverso la sua movimentata storia, divenne una delle grandi metropoli del Mediterraneo e un punto di raccordo delle civiltà. Siracusa acquistò il suo grande prestigio divenendo pure sede di studi e di attività scientifiche di alto livello. Ciò che rimane della città antica può offrire anche oggi abbastanza chiaramente l´idea dell´importanza e della supremazia da essa acquisite nel mondo antico. Si suggeriscono i seguenti itinerari: Isola di Ortigia, sulla quale si è insediato l´abitato che comprende due porti in splendida posizione; si potrà visitare anche Piazza Pancali, il Duomo, il Museo Archeologico, la Fonte Aretusa, il Museo Bellomo e il Castello Maniace. L´altro itinerario fondamentale riguarda la città più antica attorno al nucleo principale dell´abitato che si allarga nelle adiacenze urbanistiche talvolta oggi "rosicchiate" dal cemento armato. Tale itinerario comprende il parco monumentale della Neapolis, quartiere della città antica, il Teatro Greco, le Latomie del Paradiso e di Santa Venera, l´Anfiteatro Romano, le Catacombe di S.Giovanni e il Castello di Eurialo. La bellezza, l´armonia, la funzionalità architettonica degli antichi abitati della città risaltano in tutto il loro splendore panoramico che fa appunto di Siracusa città unica al mondo. Un simbolo di questa importante capitale della Magna Grecia è la Venere Anatiomene che si trova al Museo Archeologico. Statua femminile di epoca romana (I secolo d.C.), il cui primo originale greco è più vecchio di tre secoli. L´ambiente della città di Siracusa si arricchisce delle evanescenti colorazioni del cielo e del mare che diventano elementi scenografici panoramici come durante le recite classiche al Teatro Greco nel ciclo biennale delle rappresentazioni che ivi si realizzano. Ed è un rito ancora di arte collettiva che riporta la città, ricca di splendori anche barocchi, al mito della sua prima grande civiltà. Vicino la città, a qualche chilometro di distanza, l´Anapo e il Ciane, i due fiumi mitici che furono tanto importanti per le vicende della comunità aretusea. Sulle rive del Ciane si ritrova ancora il papiro, probabilmente piantato dagli Arabi. Il vegetale è di origine egizia e serviva per documenti e disegni artistici.
Siracusa è collegata mediante linee marittime anche con Malta; la vicinanza dell´aeroporto di Catania consente rapidi spostamenti via aerea. Dotata di un´ottima attrezzatura alberghiera, la città, che conta 117.615 abitanti, ha una periferia costiera, scoglio e sabbia, di allettante richiamo.


Agrigento | Caltanissetta | Catania | Enna | Messina | Palermo | Ragusa | Trapani